Tommaso Zorzi: «La vacanza? Il telefono spento»

Tommaso Zorzi: «La vacanza? Il telefono spento»